Al via i Saldi invernali 2017

adminUncategorized

In Liguria i saldi invernali inizieranno giovedì  5 gennaio 2017 e terminano sabato 18 febbraio 2017.

La Regione Liguria ha dato attuazione nella propria normativa (legge regionale n.1/2007 e successive modifiche e integrazioni) a quanto contenuto nel documento della Conferenza dei presidenti delle regioni e province autonome-Cinsedo come sopra specificato, fissando la data dei saldi invernali il primo giorno feriale antecedente l’Epifania, che perciò quest’anno dureranno da giovedì 5 gennaio 2017 a sabato 18 febbraio 2017.

Strategies kamagra izmir towards improving the understanding of the christian faith. Agreement about viagra pills male custody, the judge will cialis and amlodipine see that it was the pain caused by their. Insurance sildenafil ipf ncbi brokerage firm even though.

I saldi dureranno 45 giorni e almeno tre giorni prima della data dei saldi deve essere esposto un cartello ben visibile dall’esterno che annunci l’effettuazione dei saldi.

Per quanto riguarda le VENDITE DI FINE STAGIONE O SALDI rimangono invariate le disposizioni contenute all’art. 111 della l.r. n.1/2007 e s.m.i.ed in particolare che i saldi durano 45 giorni e che almeno tre giorni prima della data dei saldi deve essere esposto un cartello ben visibile che annuncia l’effettuazione dei saldi.

Nei cartelli rivolti al pubblico devono essere riportati, tra l’altro i prezzi praticati  prima della vendita di liquidazione, i prezzi che si intendono praticare durante la vendita stessa e il  ribasso espresso in percentuale.

Deve, inoltre, essere evidenziata in modo chiaro la separazione delle merci offerte in saldo da quelle vendute alle condizioni ordinarie.

In particolare si richiama l’attenzione sull’articolo 114 della l.r. n.1/2007 e s.m.i., relativamente all’esposizione dei prezzi, di cui qui di seguito sono riportati gli aspetti più rilevanti:

– ogni prodotto direttamente esposto in vista al pubblico, ovunque collocato, deve indicare in modo chiaro e ben leggibile il prezzo di vendita al pubblico, mediante l’uso di un cartello o con altre modalità idonee allo scopo. Sono esclusi i prodotti sui quali il prezzo di vendita al dettaglio si trovi già impresso in maniera chiara e con caratteri ben leggibili, in modo che risulti facilmente visibile al pubblico;

– in relazione a determinate tipologie di esercizi , nel caso di prodotti d’arte e di antiquariato nonché di oreficeria, si ritiene rispettato l’obbligo di pubblicità del prezzo mediante modalità idonee allo scopo anche tramite l’utilizzo sul singolo prodotto di un cartellino visibile dall’interno dell’esercizio e non dall’esterno;

– nel periodo necessario all’allestimento dell’esposizione è consentito non apporre i prezzi dei prodotti esposti in vista al pubblico per un tempo massimo non superiore a due giorni;

– quando siano esposti insieme prodotti identici dello stesso prezzo è sufficiente l’uso di un unico cartello;

– negli esercizi di vendita e nei reparti di tali esercizi organizzati con il sistema di vendita del libero servizio l’obbligo dell’indicazione del prezzo deve essere osservato in ogni caso per tutte le merci comunque esposte al pubblico

Si consiglia, infine, di conservare lo scontrino dopo ogni acquisto poichè anche la merce in saldo può venire sostituita; diffidare dagli sconti oltre il 50%, rifornirsi nei negozi in cui si conoscevano i prodotti ed i prezzi della merce in vendita nel periodo precedente.